Food

SENZA L'ARTE CULINARIA LA CRUDEZZA DELLA REALTA' SAREBBE INSOPPORTABILE

L'alimentazione per l'uomo è un fatto naturale ed indispensabile. Nel tempo, con la cultura e le tradizioni, ha subito diversi cambiamenti e la sua evoluzione ha portato notevoli cambiamenti fino ad arrivare alla nascita della gastronomia. Si è passati dalla cucina futurista alla nouvelle cuisine, dalla concettuale e destrutturata alla molecolare. L'obiettivo principe  per un'impostazione corretta quando si vuol preparare una cena, resta comunque il saper valorizzare i piatti, i vini ed il loro abbinamento. La successione dei piatti e dei vini in crescendo, dal più delicato al più strutturato, tenendo conto delle materie prime di stagione e dell'effetto visivo che si vuol ottenere. Nelle ricette di Susanna cerco sempre di mantenere queste poche regole oltre al fatto che  oramai tutti conducono una vita frenetica e carica di impegni ed eventi. Il tempo perciò risulta  fondamentale,  preparare  ricette d'effetto e veloci può diventare la formula giusta.  
Viste le mie tradizioni tipiche del Veneto ed in particolare di Venezia, elenco alcune pietanze della "vecchia cucina" proposte ancor oggi da alcune  Osterie:

PIATTI TIPICI VENEZIANI

  • SARDEE IN SAOR
  • RISI E BISI
  • SPAGHETI COE VONGOE O COI CAPAROSOI
  • ZAETI VENESIANI
(SONO BISCOTTI TIPICI DI VENEZIA DI UN BEL COLORE GIALLO DATO DALLA FARINA DI MAIS UTILIZZATA NELL’IMPASTO)
  • BISATO IN UMIDO
  • SEPPE IN TECIA COA POENTA
  • RISOTTO COI GO’
  • BACCALA’ MANTECATO E POENTA
  • CASTRADINA
(E’ LA CARNE DI MONTONE CASTRATO SALMISTRATA COTTA CON BURRO, VERZE, CIPOLLA, TIMO, SALE E PEPE. SI TROVA A VENEZIA IN AUTUNNO PERCHE’ VIENE PREPARATA PER LA FESTA DELLA MADONNA DELLA SALUTE, IL 21 NOVEMBRE)
  • SPIENSA CONSA
(E’ LA MILZA BOLLITA IN ACQUA SALATA, TAGLIATA A LISTARELLE E CONDITA CON SALE, PEPE ED OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA)
  • PASTISSADA DE MANZO
(E’ LA CARNE DI MANZO LASCIATA MARINARE UN GIORNO NEL VINO CON AGGIUNTA DI SPEZIE, VERDURE E LARDO POI COTTA PER 2-3 ORE A FUOCO LENTO CON AGGIUNTA DI PASSATA DI POMODORO)
  • POENTA E SCHIE
  • RISOTTO COE SPARESEE
  • PASTA E FASIOI
  • BIGOI IN SALSA
  • FIGA’ AEA VENESIANA
  • NERVETTI COE SEGOE

Piccoli Suggerimenti...

OLIO EVO
Il significato di olio EVO indica semplicemente l'extravergine d'oliva. L'acronimo infatti è stato coniato dall'agronomo Stefano Epifani per esaltarne la qualità ed evitare che venisse confuso con l'olio d'oliva. L'olio EVO viene ricavato con la sola spremitura di olive sane, quelle che non hanno mai toccato terra e la sua lavorazione viene fatta unicamente con supporti meccanici senza l'aggiunta di additivi. Il grado di acidità dell'olio non deve essere superiore allo 0,8%. E' ricco di polifenoli, antiossidanti che combattono i radicali liberi ritardando l'invecchiamento cellulare. Cardine della dieta mediterranea, se consumato in giuste quantità ha benefici sulla salute. Cura e previene diverse malattie, riduce il colesterolo cattivo (HLD), inoltre abbassa la pressione arteriosa e previene l'osteoporosi. L'olio EVO si può acquistare dovunque basta prestare molta attenzione alle certificazioni in etichetta.
spezie - erbe aromatiche
Spesso si pensa che le spezie siano legate alla cucina asiatica oppure ai nuovi trend del settore. In realtà in Italia ed in particolare nella cucina veneta, si sente parlare di spezie da secoli poiché furono tra le merci più rare e pregiate che i mercanti, fin dall'antichità, portavano in Europa proprio attraverso i mercati di Venezia. Venivano reperite nei mercati orientali per poi esser vendute a Rialto attraverso dei funzionari statali chiamati "Messeri del pepe". La prima cosa fondamentale è quella di non confondere le spezie con le erbe aromatiche quali: il basilico, l'origano, il timo, la menta, l'alloro, il prezzemolo, tra le più note, di cui si usano in particolare le foglie ed i fiori. Le spezie invece si usano secche, a seme o in polvere. Quelle più usate nella cucina Veneta sono: Cannella, Chiodi di Garofano, Vaniglia, Noce Moscata, Pepe, Peperoncino, Senape, Zafferano e Anice. Le spezie si potrebbero definire piccoli dettagli ma davvero indispensabili per moltissime ricette e non solo per il sapore ma anche per molteplici proprietà benefiche. Sono ricche di ferro e facilitano i processi digestivi, rafforzano il sistema immunitario e riescono pure a regolare il colesterolo e gli zuccheri nel sangue. Eccone alcune tra le più conosciute:
  • TARASSACO o DENTE DI LEONE
E' una pianta purificante molto diffusa, le sue foglie crude o cotte, aiutano per una cura depurativa.
  • MENTA
La menta è un calmante naturale, ha proprietà digestive, tonificanti e antibatteriche.
  • CUMINO
Il cumino è ricco di ferro e molto efficace nella riduzione del colesterolo.
  • CURRY
Il curry è un mix indiano di più spezie (curcuma, zenzero, pepe).
  • ZENZERO
Lo zenzero è una pianta originaria dell'estremo Oriente, fonte assoluta di vitamina C. E' un depurativo per eccellenza. La sua radice, utilizzata a crudo o in polvere ha molti benefici. E' un ottimo rimedio contro il raffreddore preparando un infuso; l'acqua allo zenzero aiuta a bruciare il grasso in eccesso; aiuta a regolare i livelli di colesterolo; favorisce la digestione ed è benefico per il sistema gastro intestinale. Aiuta a regolare i livelli di zucchero nel corpo; è antinfiammatorio e antiossidante.
  • PEPERONCINO
Il peperoncino rosso è ricco di vitamina C e nel cervello stimola la produzione di endorfine, stimola il metabolismo e la digestione, Migliora la circolazione ed è un ottimo cardio-protettivo.
  • CURCUMA
La curcuma è arrivata dall'India ed è considerata una delle spezie anti-tumorali, anti-infiammatorie e anti-ossidanti per eccellenza.
  • NOCE MOSCATA
La noce moscata contiene  olii essenziali che in omeopatia vengono utilizzati per la cura dei bronchi, per la digestione e per i casi di bassa pressione.
  • CHIODI DI GAROFANO
Sono considerati un antibatterico naturale e molto efficaci per contrastare disturbi infiammatori (anche il mal di denti).
  • CANNELLA
Riduce i dolori dell'artrite e regola gli zuccheri nel sangue.
  • CARDAMOMO
E' molto utile in caso di tosse e raffreddore e stimola il metabolismo. Viene utilizzato anche per aromatizzare il caffè.
  • ANICE STELLATO
E' considerato un vero e proprio antibiotico naturale perché ha un potere antimicotico capace di contrastare i batteri.
  • FRAGOLA
Le fragole hanno un alto contenuto di vitamina C, sono molto efficaci per le malattie del fegato e sbiancano i denti perché contengono xilitolo, che previene la formazione della placca. Sono utili anche per la memoria perché contengono acido folico.
  • IPPOCASTANO
E' una pianta che costituisce un valido aiuto per tutti i disturbi di insufficienza venosa e quindi a tutti i sintomi associati come gonfiore, fragilità capillare e pesantezza delle gambe.
  • PASSIFLORA
Pianta fiorita utilizzata anche nei nostri giardini, aiuta a combattere lo stress, l'emotività e l'insonnia. La passiflora viene prescritta anche per i dolori mestruali ed il mal di denti.
  • LIMONE
Questo agrume ricco di vitamina C aiuta a rendere più forti le pareti dei vasi sanguigni e quindi a prevenire l'infarto. Il limone aiuta in caso di mal di gola per il suo effetto disinfettante; favorisce la digestione; contiene acido citrico e quindi antibatterico e diuretico; ha proprietà antiossidanti e aiuta alla riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue.
  • PEPE
E' un importante ingrediente nella nostra cucina e addirittura farmacologico in quella indiana perché  è un potente rimedio  per favorire la digestione e stimolare il metabolismo.
  • SENAPE
Ci sono diverse tipologie di senape date dal colore dei loro semi:
  1. senape bianca i cui semi bianchi vengono utilizzati per la conservazione degli alimenti
  2. senape bruna  i cui semi sono di color verde
  3. senape nera i cui semi sono molto scuri e piccanti
La salsa di senape viene ottenuta proprio attraverso la macinazione dei semi che insieme ad aceto, olio e zucchero creano una consistenza cremosa che dà origine alla salsa. La senape stimola la circolazione sanguigna ed ha un'azione digestiva e lassativa. Impacchi con semi di senape caldi sono un ottimo rimedio per contrastare i dolori reumatici e l'olio di semi di senape stabilizza le aritmie cardiache grazie alla presenza di omega 3.
  • VANIGLIA
E' un antisettico naturale ma anche un prezioso calmante, risulta infatti molto utile per combattere lo stress e sconfiggere l'insonnia. Un buon latte caldo aromatizzato alla vaniglia è  un ottimo rimedio per chi ha problemi a prendere sonno. Sembra pure che l'assunzione di vaniglia aiuti a combattere problemi di frigidità perché stimola l'eccitazione sessuale.
  • ZAFFERANO
Lo zafferano è una pianta ampiamente utilizzata in ambito culinario a cui sono attribuite anche interessanti proprietà anti-tumorali e anti-ossidanti perché contrasta i radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare.