ANTIPASTO DI MARE

I consigli di Susanna Paggiarin: ANTIPASTO primaverile ed estivo, ma anche per tutto l’anno

COSA:

  • 2 Polpi freschi
  • 300 gr. di Mazzancolle
  • 4 Patate
  • Noce moscata grattugiata
  • Sale
  • 100 gr.Burro
  • ¼ litro di Latte
  • Prezzemolo fresco tritato
  • Olio extravergine d’oliva

COME:

Pulire e lavare i polpi e metterli a bollire in una pentola con acqua salata per circa 45 minuti (dovranno comunque risultare morbidi provando con una forchetta ad infilzarli). Spegnere il fuoco e lasciare che raffreddino nella loro acqua. Nel frattempo preparare un piccolo purè: lessare le patate e schiacciarle in una pentola antiaderente, pian piano aggiungere  burro, sale, noce moscata e il latte a filo, sempre mescolando.

Cuocere le mazzancolle senza il carapace e cercando di togliere il budello interno, in acqua salata e portando a bollore, a quel punto immergerle e appena diventano tutte rosa scolarle, devono rimanere sode, belle croccanti. Impiattare mettendo al centro il purè, sopra il polpo tagliato a rondelle e tutt’intorno le mazzancolle. Un po’ di prezzemolo, un filo d’olio  ed il piatto è pronto  in abbinamento ad un calice di “Lugana Cà dei Frati” o un “Lugana Spumante Brut Cà Maiol”.

Stampa la ricetta
ANTIPASTO DI MARE
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 50 minuti circa
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 50 minuti circa
Porzioni
persone
Istruzioni
  1. Pulire e lavare i polpi e metterli a bollire in una pentola con acqua salata per circa 45 minuti (dovranno comunque risultare morbidi provando con una forchetta ad infilzarli). Spegnere il fuoco e lasciare che raffreddino nella loro acqua.
  2. Nel frattempo preparare un piccolo purè: lessare le patate e schiacciarle in una pentola antiaderente, pian piano aggiungere burro, sale, noce moscata e il latte a filo, sempre mescolando.
  3. Cuocere le mazzancolle senza il carapace e cercando di togliere il budello interno, in acqua salata e portando a bollore, a quel punto immergerle e appena diventano tutte rosa scolarle, devono rimanere sode, belle croccanti.
  4. Impiattare mettendo al centro il purè, sopra il polpo tagliato a rondelle e tutt’intorno le mazzancolle. Un po’ di prezzemolo, un filo d’olio ed il piatto è pronto in abbinamento ad un calice di “Lugana Cà dei Frati” o un “Lugana Spumante Brut Cà Maiol”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *